Milano è una città che oggi rischia di essere poco ospitale per troppe persone. Per via di redditi bassi, alto costo della vita e scarse possibilità di vivere in luoghi verdi e salubri o di avere accesso alla cultura. Se vuoi una città più giusta, sostenibile e aperta per tutte le persone, non ci resta quindi che domandarti: sai che puoi?

Firma per chiedere a chi si candida per il centrosinistra alle prossime elezioni comunali di impegnarsi a praticare il governo collaborativo. Per creare, per esempio, più imprese sociali nei quartieri, più giardini condivisi, più occasioni di reale partecipazione per chi ora ha meno opportunità. Più siamo, più potremo contare.

Firma il patto

Ciao %first_name%

la tua adesione alla campagna “Sai che puoi?” è preziosa, grazie!

Ti aggiorneremo su come vanno le cose, ma c'è un'azione importantissima che puoi fare subito: condividere il messaggio.
Milano, infatti, può diventare più collaborativa non solo se chi ci governa ci crede, ma soprattutto che chi ci abita lo chiede.

Grazie e a prestissimo,

Il Comitato Colibrì

%%la tua firma%%



Cliccando Firma il patto acconsenti al trattamento dei dati personali secondo la privacy policy .
1,707 firme = 57% dell'obiettivo
0
3,000

LA MILANO COLLABORATIVA CHE FUNZIONA

Alcune iniziative che puoi chiedere di moltiplicare e rendere più facili firmando il Patto

Piazze fatte dalle persone
Piazza Sicilia nasce da una richiesta della scuola, che ha proposto di rendere più sicura e fruibile l’uscita di centinaia di bambine e bambini ogni giorno. Non solo: la piazza è viva sia di giorno sia di sera perché i comitati di quartiere hanno poi sottoscritto un Patto di Collaborazione con il Comune: una strumento che firmando la campagna “Sai che puoi?” chiedi di moltiplicare, per una città dove le persone non vengono solo ascoltate, ma coinvolte.

Giardini condivisi
Cittadine e cittadini si prendono cura di un’area abbandonata, generando nuovo spazio verde fruibile e nuovi luoghi di aggregazione per i quartieri. Sono già più di 20 i giardini condivisi in città, da via Montello fino a Chiaravalle, da Greco fino a Niguarda. Firmando la campagna “Sai Che Puoi?” chiedi di rendere sempre più facile la loro creazione e successiva gestione, per una città più verde, perché partecipata.

Crowdfunding civico
Un’associazione di promozione sociale ha raccolto più di 25.000 euro da 600 donazioni per fare un delivery sociale a Dergano: la loro idea si chiama SoDe. Il Comune co-finanzia il progetto, riconoscendo l’esigenza proveniente da un’ampia comunità di persone. Firmando la campagna “Sai che puoi?” chiedi di prendere questo approccio come modello per interventi su sport, cultura, sociale, educazione, per esempio.

LA MILANO NON ANCORA COLLABORATIVA

Progetti nati dalle persone e non supportati abbastanza dal Comune. Firmando il Patto puoi chiedere che iniziative così diventino possibili

Via Novara 75: centri culturali in periferia
Un’impresa sociale voleva creare un grande centro culturale nella periferia ovest di Milano, in via Novara 75. Il progetto si è fermato perché il Comune non ha assicurato in tempo le garanzie. Firmando la campagna “Sai che puoi?” chiedi di rendere più facile la concessione a fini sociali e culturali degli spazi pubblici, abbandonati e non.

Grande Parco Forlanini: connettere il verde
Un’associazione e molte persone chiedono da anni al Comune di realizzare un semplice ponte ciclopedonale sul fiume Lambro per connettere due aree verdi e creare un grande Parco fruibile di 250 ettari. Progetto e fondi ci sono da molti anni, ora serve farlo. Firmando la campagna “Sai che puoi?” chiedi di dare priorità a progetti come questo: supportati da una comunità e che aumentano gli spazi verdi per le persone.

Ponte della Ghisolfa: mobilità e partecipazione
Due cittadine cicliste nel 2018 raccolgono 1.000 firme e vincono il bilancio partecipativo per mettere in sicurezza il passaggio sul Ponte della Ghisolfa. Il progetto è ancora fermo, incagliato nella burocrazia, generando sfiducia. Firmando la campagna “Sai che puoi?” chiedi che i progetti frutto di percorsi strutturati di partecipazione siano sempre realizzati nel minor tempo possibile.

LE TAPPE DELLA CAMPAGNA

DIVENTA ATTIVISTA

Una campagna di mobilitazione raggiunge il suo obiettivo se coinvolge e rende protagoniste il maggior numero possibile di persone. Se hai voglia di dare il tuo contributo, piccolo o grande che sia, per creare una Milano sempre più collaborativa, contattaci ed entra a far parte del gruppo di attivisti e attiviste del Comitato Colibrì: siamo già più di 100.

SAI CHE PUOI... MA COME?

Firmando il patto chiedi al centrosinistra milanese di promuovere con più forza il governo collaborativo, per riconoscere alle persone il ruolo di protagoniste della vita della città. Esistono già delle possibilità che Milano ha introdotto negli ultimi anni: scoprile. Chiediamo di moltiplicarle, renderle più facili, introdurne di nuove.

HAI UN'IDEA PER MILANO?

Se hai un sogno nel cassetto, qualcosa che ti piacerebbe realizzare a Milano per renderla una città più vivile e sostenibile, perché collaborativa, scrivici.
Insieme, capiremo come poterti aiutare a realizzarla. La campagna "Sai che puoi?" ha proprio l'obiettivo di creare una città dove "potere" sia facile e alla portata di tutte e tutti.

Scroll Up